Assegno unico, calcola quanto ti spetta e se ci guadagni

Inserisci i dati familiari per simulare l’importo mensile dell’assegno unico universale. C'è tempo fino a fine giugno per fare domanda. Confronta questo valore con quanto percepito con le detrazioni attuali

La tua situazione familiare
Per calcolare l’importo dell’assegno teoricamente spettante, occorre inserire alcune semplici informazioni relative alla propria situazione familiare
È un indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione economica delle famiglie (servirà l’Isee in corso di validità nell’anno di presentazione della domanda, ma se non è ancora disponibile nel frattempo è possibile simulare gli importi in base all’Isee 2021)
Chi non presenta l’Isee avrà diritto alla quota minima
ISEE nucleo familiare
ISR
Indicatore della Situazione Reddituale, è un valore contenuto nell'Isee
Beneficiari degli assegni al nucleo familiare nel 2021
Effettiva percezione nel corso del 2021 dell’Anf per figli minori da parte del richiedente o di altro componente del nucleo
Entrambi i genitori sono titolari di un reddito da lavoro
Rilevano tutti i redditi da lavoro dipendente o assimilati nonché i redditi da pensione, da lavoro autonomo o d’impresa che devono essere posseduti al momento della domanda. In particolare, con riferimento ai redditi da lavoro autonomo sono inclusi sia quelli derivanti dalle prestazioni sportive professionistiche non occasionali, sia le indennità corrisposte ai giudici onorari di pace e ai viceprocuratori onorari
Madre di età inferiore a 21 anni
I figli
Inserisci i figli presenti nel nucleo familiare del richiedente
Hanno diritto all’assegno le famiglie, per ogni figlio a carico, dal settimo mese di gravidanza al compimento del 21esimo anno (e senza limiti di età se disabile). Dalla maggiore età, però, ci sono ulteriori condizioni (vedi sotto). I requisiti necessari: • Cittadinanza italiana, europea o permesso di soggiorno almeno di 6 mesi; • Imposta sui redditi e residenza (o domicilio) in Italia; • Residenza da almeno 2 anni, anche non continuativi, o contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato almeno semestrale
Altri figli
Totale figli {{ record.figli.length }}
Calcolo eventuale compensazione
Verifica se ti spetta l'importo aggiuntivo all'assegno, previsto per ridurre le eventuali perdite rispetto a quanto percepito in precedenza dalle famiglie
Famiglia composta da
Si chiede se il nucleo familiare del figlio comprende entrambi i genitori (inclusi separati o divorziati o comunque non conviventi) o solo un genitore
Genitore 1: reddito ai fini Irpef
Genitore 2: reddito ai fini irpef
Risultato assegno familiare unico
Valore mensile spettante, in euro
Nota: Il risultato della simulazione elaborata dal Sole 24 Ore è solamente indicativo e, per effetto di alcune necessarie semplificazioni, potrebbe non essere adeguato a fotografare alcune situazioni familiari più complesse. Il calcolo ipotizza che quanto dichiarato resti valido per tutta la durata della prestazione, indipendentemente dalle variazioni anagrafiche e dagli eventuali cambiamenti del nucleo familiare, che andranno comunicati aggiornando l’Isee nel corso dell’anno. È bene ricordare che, per ottenere l’assegno unico universale, occorre presentare relativa domanda all’Inps e attendere l’esito dell’istruttoria della domanda stessa svolta dall’istituto per conoscere gli effettivi importi spettanti, a conclusione delle verifiche sulle autodichiarazioni rese.
Il confronto con le misure finora esistenti
Confronta l’importo del nuovo assegno unico universale per i figli con quanto percepito finora con detrazioni fiscali per i figli a carico, assegni al nucleo familiare ed eventuale bonus bebé. La nuova prestazione, infatti, prenderà il posto di queste tre misure che verranno meno a partire da marzo 2022 e non è detto che il passaggio sia sempre conveniente.
Detrazioni, suddivisione tra i genitori
Il reddito complessivo familiare è per almeno il 70% composto da lavoro dipendente
Famiglia composta da
Si chiede se il nucleo familiare del figlio comprende entrambi i genitori (inclusi separati o divorziati o comunque non conviventi) o solo un genitore
Nota: a causa di necessarie semplificazioni, non sono presi in considerazione gli importi per i nuclei familiari orfanili e gli altri componenti eventualmente presenti (zii, nonni, altri familiari e così via)
Il confronto con le misure finora esistenti
Confronta l’importo del nuovo assegno unico universale per i figli con quanto percepito finora con detrazioni fiscali per i figli a carico, assegni al nucleo familiare ed eventuale bonus bebé. La nuova prestazione, infatti, prenderà il posto di queste tre misure che verranno meno a partire da marzo 2022 e non è detto che il passaggio sia sempre conveniente.
Nota: a causa di necessarie semplificazioni, non sono presi in considerazione gli importi per i nuclei familiari orfanili e gli altri componenti eventualmente presenti (zii, nonni, altri familiari e così via)

Non hai compilato tutti i campi necessari

Logo rubrica Due di denari
10 domande sull’assegno Unico

In queste pillole sonore vengono spiegate tutte le questioni più rilevanti e chiarite le regole fondamentali.

Le risposte sono affidate alla giornalista del Sole 24 ORE Michela Finizio.

Ascolta su Radio24
Per approfondire
Logo rubrica Due di denari
10 domande sull’assegno Unico

In queste pillole sonore vengono spiegate tutte le questioni più rilevanti e chiarite le regole fondamentali.

Le risposte sono affidate alla giornalista del Sole 24 ORE Michela Finizio.

Ascolta su Radio24