Calcolatore inflazione personale

Rispondi a 7 domande, scopri l’impatto che l’aumento dei prezzi sta avendo rispetto al tuo stile di vita e vedi la differenza con la media nazionale
La tua inflazione è:
L'inflazione italiana è:
Apri card
Auto
Apri card
La tua inflazione
Hai acquistato un'auto nell'ultimo anno?
La tua inflazione è:
L'inflazione italiana è:
Freccia in giù

L’inflazione è tornata a salire dopo diversi anni su valori bassi. Il rialzo dei prezzi è iniziato all’inizio dello scorso autunno e prosegue: ad agosto in Italia ha segnato +8,37% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Le origini di questo aumento hanno a che fare innanzitutto con la pandemia, alla quale negli ultimi mesi si sono aggiunte le conseguenze del conflitto in Ucraina. La domanda di beni e servizi, specie dopo i lockdown, si è dimostrata più elevata dell’offerta. L’energia, il cui aumento è iniziato prima della guerra, è la principale voce ad essere cresciuta propagandosi dai beni energetici agli altri comparti merceologici.

Tasso di inflazione dal 1990 a oggi

Variazioni dell’indice nazionale dei prezzi al consumo su base annua

Fonte: Istat

Ogni mese l’Istat ci dice quanto sono aumentati i prezzi di un insieme prefissato di beni e servizi rappresentativo di tutti i beni e servizi destinati al consumo finale delle famiglie, il cosiddetto paniere.

Non tutte le voci che lo compongono hanno la stessa importanza nei consumi della popolazione. Per questo vengono ponderate. Il peso che viene assegnato è ovviamente una media: per esempio il gasolio nell’indice generale pesa l’1,9%, che sarà troppo per chi non usa la macchina e troppo poco per chi invece fa molti chilometri con un’auto diesel.

Per questo abbiamo realizzato questo percorso per domande a quiz, che lungi dall’essere una inflazione perfettamente su misura del singolo lettore (per fare questo il lettore avrebbe dovuto rispondere ad una moltitudine di domande) cerca di rendere l’inflazione più personale e su misura in due modi: sia sovrappesando le scelte del lettore, sia scorporando dall’inflazione media i beni che di sicuro - date le scelte fatte il lettore - non comprerà.

Ad esempio se il lettore indica che non mangia la carne , la componente carne usata per la costruzione dell’indice Istat verrà scorporata. Oppure se il lettore dichiara di fare molti chilometri con un’auto diesel attribuiremo alla componente gasolio molto più peso dell’1,9% usato dall’Istat e contemporaneamente scorporeremo dal calcolo la componete benzina che non compete a chi ha solo un’auto Diesel.

Torna all'indice