Cybersecurity, le nuove minacce

Gli attacchi più diffusi giorno per giorno. Dove si nascondono i malware. E quali settori sono sotto attacco
Ultimo aggiornamento 25 novembre 2021
dati di Yoroilogo Yoroilogo Tinexta
MINACCE
BLOCCATE
+146
+1,6%
Totali 2.792.923

MALWARE
+755
+2,7%
Totali 271.030
ATTACCHI
OPPORTUNISTICI
+10.844
+3,3%
Totali 5.914.384

CAMPAGNE
+1
+5,7%
Totali 240
Dato giornaliero, variazione sul totale a 7 giorni, cumulato dal 19 maggio

Ransomware inarrestabili. Ecco quanto costa la pandemia digitale

di Biagio Simonetta | 20 ottobre 2021

Una “pandemia digitale”. Così, quelli di Allianz hanno ribattezzato quello che succedendo in questi mesi sul fronte della cybersicurezza. Già, perché mentre l’emergenza sanitaria ha catalizzato ogni attenzione, in Rete è esplosa l’emergenza ransomware.

Sono infatti in crescita a livello globale gli attacchi che criptano i dati e i sistemi delle aziende, con richiesta di pagamento di un riscatto. Secondo l’ultimo rapporto di Allianz, diffuso qualche giorno fa, l’aumento della frequenza e della gravità degli incidenti ransomware è determinata da vari fattori: il numero crescente di molteplici modelli di attacco come le campagne di doppia e tripla estorsione, un modello di business criminale definito "ransomware come servizio" e le criptovalute, la recente impennata delle richieste di riscatto e l'aumento degli attacchi alla supply chain. Leggi l'articolo completo →

Riduci 

La mappa qui sotto fornisce una visione d'insieme degli attacchi identificati e della loro geolocalizzazione. La maggior parte degli attacchi informatici sono mossi da fini opportunistici. Gli attacchi opportunistici sono spesso automatizzati e possono partire da qualunque sorgente, come server in cloud e sistemi compromessi e possono sfruttare collegamenti proxy o VPN per nasconderne la sorgente. Per questi motivi gli attacchi informatici possono partire da ogni parte del globo.

Gli attacchi nel mondo

Attiva la timeline per vedere la localizzazione giorno per giorno

Grafico in caricamento

Alcuni attacchi informatici sono effettuati usando del software malevolo, chiamato malware. Durante l'analisi degli attacchi informatici è importante comprendere il funzionamento dei malware e categorizzarli in differenti famiglie. La categorizzazione dei malware è utile sia per valutarne il rischio, sia per osservare l'evoluzione delle minacce e organizzare al meglio le difese.

Malware, le principali famiglie

Aggiungi fino a dieci tipologie per vedere l’andamento. Dati giornalieri

Grafico in caricamento

I software malevoli possono assumere varie forme, dai classici file eseguibili ai documenti per la suite Office. Sebbene la forma più comune sia il file eseguibile, questo tipo di file è difficile da usare direttamente in un attacco e spesso deve essere prima nascosto all'interno di altri tipi di documenti. Questo grafico mostra l'andamento dei differenti tipi di file identificati come malevoli e può essere utile per sapere se gli attaccanti stanno preferendo distribuire i malware con una forma piuttosto che un'altra.

Dove si nascondono i malware

Tipi di file identificati come malevoli. Dati giornalieri

Grafico in caricamento

Per comprendere le minacce informatiche è anche importante capire non solo quali minacce sono identificate, ma anche quali minacce sono bloccate sul nascere e come si distribuiscono per diverse tipologie di azienda. Questo ultimo grafico mostra le differenti minacce bloccate per tipologia di settore merceologico.

Le minacce bloccate, settore per settore

Gli attacchi bloccati e le relative industrie. Dati giornalieri

Grafico in caricamento

Certi attacchi informatici sono riconducibili a determinate campagne di attacco. Le campagne di attacco sono accumunate da simili tattiche, tecniche e procedure, quindi saperle identificare e raggruppare permette una migliore gestione degli attacchi. Questo grafico mostra l'estensione e la prevalenza delle diverse campagne di attacco.

Campagne di attacco

Estensione e prevalenza delle diverse campagne di attacco. Dati giornalieri

Grafico in caricamento
Torna all'indice