Vaccini in tempo reale

Dati del 16 giugno 2021
Ultimo aggiornamento 16 giugno 2021, ore 21:08
Dati del 16 giugno 2021
Ultimo aggiornamento 16 giugno 2021, ore 21:08
Dati giornalieri e, sotto, i totali
DOSI
SOMMINISTRATE
+318.654
Totali 43.596.904
PRIME
DOSI
+168.970
Totali 28.973.152
PERSONE
VACCINATE
+149.684
Totali 14.623.752
Tasto condividiCondividi

Dosi giornaliere

Le vaccinazioni giorno per giorno in Italia

Il numero di dosi somministrate che vengono comunicate quotidianamente. Dati totali e per singolo vaccino *

*Il numero di vaccinati sull’ultimo giorno potrebbe essere parziale, viene aggiornato più volte durante la giornata

Prime e seconde dosi

Il numero di prime, seconde dosi o monodose (Johnson & Johnson) di vaccino somministrate ogni giorno in Italia o, a scelta nel menu, nelle singole regioni

Come vanno le regioni

Numeri vaccini per regione

Le dosi consegnate alle singole regioni, quelle somministrate e la percentuale sul totale. Il dato è fornito anche in rapporto al numero di abitanti. Per essere vaccinati servono due dosi a distanza di 21 giorni per Pfizer, 28 per Moderna. Questo è l'intervallo ottimale, non è possibile in ogni caso andare oltre i 42. Per Astrazeneca il richiamo va fatto tra 78 a 84 giorni dalla prima dose. Per chi è stato positivo al covid è possibile effettuare una sola dose, salvo in casi di immunodeficienza* 

*Con i vaccini Pfizer, Moderna e Astrazeneca la vaccinazione è completa con due dosi. Per i guariti può bastarne una, salvo in caso di immunodeficienza, ma "eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa". Johnson & Johnson invece è monodose 

La velocità delle regioni

Percentuale della popolazione che di giorno in giorno ha ricevuto una dose. Media nazionale e dato regionale. Per singoli confronti si possono selezionare fino a 5 regioni

Tasto condividiCondividi
Ascolta
Podcast con gli ultimi dati
stream
di Luca Salvioli
NEWSLETTER
Coronavirus, il punto

Le fasce di età

Vaccinati per fasce di età

Il vaccino anti covid è disponibile a partire dai 12 anni. I dati aggiornati in rapporto alle singole popolazioni di riferimento. La fonte è  Istat 

Fasce di età, lo storico

Dati in media mobile a 7 giorni. Da menu si possono selezionare le regioni e le diverse fasce di età

Fasce di età, come vaccinano le regioni

Le regioni sono ordinate a partire da quelle con la maggiore percentuale di popolazione vaccinata con almeno una dose. Le fasce di età sono selezionabili dal menu

Tasto condividiCondividi

Le categorie più a rischio

Categorie, dati regionali

La percentuale di chi ha fatto la prima dose, chi ha fatto la seconda e la loro differenza

Quando raggiungeremo l’immunità?

Scopri quando accadrà in Italia oppure, selezionando dal menu, nella tua regione*

*La popolazione italiana secondo gli ultimi dati ISTAT ammonta a 59.257.566 residenti. Il target del governo è vaccinare l’80% della popolazione vaccinabile entro settembre. ...Continua a leggere 

Quest’ultima è composta da tutti gli over 12, ovvero 53,4 milioni di persone. Il numero di giorni necessario risulta quindi dalla divisione tra il numero di dosi rimanenti da somministrare e il numero medio (media mobile a 7 giorni) di dosi somministrate ogni giorno.
Riduci 

Le consegne, però, aumenteranno dal secondo trimestre 2021 per crescere ancora durante il terzo. Sulla base di queste previsioni abbiamo ipotizzato diversi scenari, selezionabili nel menu sotto. Si parte dall’ipotesi che il piano proceda alle condizioni attuali, mantenendo il rapporto tra dosi consegnate e quelle preventivate inizialmente anche nei prossimi mesi. Per passare ad altre casistiche, fino a quella che il numero di dosi disponibili nei mesi futuri sia esattamente pari a quello previsto dal piano vaccini.**

**Il modello utilizza i dati giornalieri su dosi consegnate e somministrate e quelli relativi alle future consegne di vaccini durante i prossimi 5 trimestri contenuti nel piano vaccini del Governo, per stimare la data di raggiungimento dell’immunità di gregge....Continua a leggere 

Questa è fissata convenzionalmente al raggiungimento di un numero di vaccinati pari al 70% della popolazione italiana. Due sono le variabili utilizzate nel modello: il tasso di somministrazione e quello di consegna dosi. Il primo è calcolato ogni giorno sulla base del numero di dosi consegnate e utilizzate nelle due settimane precedenti e del numero di dosi non utilizzate nel mese precedente imputabile al periodo scelto di 14 giorni. Il tasso di consegna è invece una variabile esogena scelta dal lettore. Un tasso del 100% si tradurrà quindi in un numero di dosi disponibili nei mesi futuri esattamente pari a quello previsto dal piano vaccini del Governo. Un tasso del 75% o 50% porta invece a una riduzione del 15% o 50% del numero di dosi consegnate in ogni trimestre futuro. Al lettore è inoltre data l’opzione di verificare come cambia il raggiungimento dell’immunità di gregge aumentando o diminuendo di 10 punti percentuali il tasso di somministrazione nello scenario con tasso di consegna dosi al 50%. A questi 5 scenari si aggiunge quello “scenario al tasso di consegna attuale” che utilizza un tasso di consegna endogeno calcolato come media tra il rapporto dosi consegnate e dosi che sarebbero dovute essere consegnate nel mese precedente e la sua proiezione per il mese attuale.
Richiudi 

L’effetto dei vaccini

Variazione del numero cumulato di casi per fascia di età

Variazione percentuale dal 27 dicembre, data di inizio della vaccinazione in Italia. L’effetto vaccino è visible nel confronto tra la classi di età più immunizzate e quelle più giovani

Made with Flourish

Effetto vaccino sui casi e decessi

Scegli dal menu il dato da visualizzare

Dosi consegnate, previste e somministrate 

Vaccini disponibili per l’Italia

I vaccini consegnati, quelli somministrati e il rapporto percentuale. Dati totali e per produttore

Vaccini disponibili per produttore

Stima aggiornata dal governo il 23/4/2021 di dosi in milioni sulla base degli acquisti della Ue. In relazione alla popolazione, all’Italia ne spettano il 13,46%

Per approfondire

Scrolla a sinistra
Scrolla a destra
di Luca Salvioli
di Andrea Carli
di Nicola Barone

Le classifiche internazionali

Vaccino, i dati per paese

Numero di dosi somministrate nel mondo. Per ogni persona ne occorrono due a distanza di 21 giorni per Pfizer, 28 giorni per Moderna. Questo è l'intervallo ottimale, non è possibile in ogni caso andare oltre i 42. Per Astrazeneca il richiamo va fatto tra 78 a 84 giorni dalla prima dose

Torna all'indice