Coronavirus in Italia, i dati e la mappa

Aggiornato al 6 MARZO 2021. Variazioni rispetto al giorno precedente. Dati e formule scaricabili sotto i grafici

NUOVI
CASI

+23.641

+0,78%

Totali  3.046.762

MORTI

+307

+0,31%

Totali  99.578

DIMESSI/
GUARITI

+13.984

+0,57%

Totali  2.481.372

ATTUALMENTE
POSITIVI

+9.342

+2,05%

Totali  465.812

TERAPIA
INTENSIVA

+46

+1,82%

Totali  2.571

RICOVERATI
CON SINTOMI

+327

+1,60%

Totali  20.701

ISOLAMENTO
DOMICILIARE

+8.969

 +2,07%

Totali  442.540

Cosa dicono oggi i numeri

In data 6 marzo l’incremento nazionale dei casi è +0,78% (ieri +0,80%) con 3.046.762 contagiati totali, 2.481.372 dimissioni/guarigioni (+13.984) e 99.578 deceduti (+297); 465.812 infezioni in corso (+9.342). Ricoverati con sintomi +327 (20.701); terapie intensive +46 (2.571) con 214 nuovi ingressi del giorno. Elaborati 355.024 tamponi totali (ieri 378.463) di cui 187.612 molecolari (ieri 198.630) e 167.412 test rapidi (ieri 179.833) con 120.236 casi testati (ieri 128.288); 23.641 positivi (target 4.311); rapporto positivi/tamponi totali 6,66% (ieri 6,35% - target 2%); rapporto positivi/casi testati 19,66% (ieri 18,73%, target 3%). Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 5.658; Emilia Romagna 3.232; Campania 2.843; Piemonte 1.793; Lazio 1.563; Veneto 1.539; Puglia 1.483; Toscana 1.293. In Lombardia curva +0,90% (ieri +0,84%) con 58.505 tamponi totali (ieri 57.154) di cui 39.724 molecolari (ieri 39.686) e 18.781 test rapidi (ieri 17.468) con 16.304 casi testati (ieri 16.283); 5.658 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 9,67% (ieri 9,11% - target 2%); rapporto positivi/casi testati 34,70% (ieri 31,99% - target 3%); 629.610 contagiati totali; ricoverati +130 (4.934); terapie intensive +18 (565) con 50 nuovi ingressi del giorno; 28.705 decessi (+67). Si è chiusa ieri la nostra settimana epidemiologica, rilevata dal sabato al venerdì successivo (periodo 27 febbraio - 5 marzo). Iniziamo dai dati nazionali e della Lombardia, la Regione più colpita, per poi dedicare qualche cenno ad alcune tra le maggiori Regioni italiane (Emilia Romagna, Campania e Veneto). Considerando tutto il territorio italiano i nuovi casi sono stati 134.353 (+26.217 sui 108.136 della settimana precedente) segnando +24,24%; la media giornaliera sale da 15.448 a 19.193. I nuovi ingressi in terapia intensiva sono passati dai 1.165 della settimana precedente a 1.363 (+16,99%): la crescita riflette in particolare il periodo 6-19 febbraio, quando l’epidemia secondo i dati ufficiali era rimasta sostanzialmente stabile, e dimostra come sul territorio vengano individuati molti meno casi di quelli reali. Passiamo alla Lombardia: nella settimana epidemiologica 27 febbraio - 5 marzo sono stati individuati 28.591 nuovi casi, con una crescita del 32,28% dai 21.614 del periodo precedente; la media giornaliera sale da 3.087 a 4.084; i nuovi ingressi in terapia intensiva, nello stesso periodo, hanno registrato una variazione preoccupante: da 194 a 309, con un incremento del 59,27% che riflette le due settimane epidemiologiche comprese tra il 6 e il 19 febbraio. La crescita era stata rispettivamente del 13,35% e del 16,96%: come per il dato nazionale la maggiore dinamica dei nuovi ingressi in area critica testimonia una sottostima della reale circolazione del Sars-CoV-2. Qualche brevissimo cenno, come promesso, alla situazione nell’ultima settimana epidemiologica in alcune delle Regioni più popolose e sottoposte a particolare pressione. In Campania i nuovi casi sono stati 16.975, in crescita del 29,95% sulla settimana precedente. In Emilia Romagna sono stati identificati 18.036 nuovi casi (+37,64% sul periodo 20-26 febbraio). In Veneto 8.291 nuovi casi, in crescita del 20,05% sul periodo precedente. I valori di Rt alla sera del 5 marzo, calcolati con il metodo istantaneo Kohlberg-Neyman, sono: Italia 1.12; Lombardia 1.16; Campania 1.11; Emilia Romagna 1.13; Veneto 1.14. Ricordiamo che i numeri comunicati ogni giorno sono conseguenza delle infezioni contratte, in larghissima parte, tra 7 e 10 giorni prima. La dinamica al rialzo dei numeri quotidiani, salvo un’improvvisa e anomala riduzione del numero dei test come già accaduto lo scorso novembre, è quindi attesa a una prosecuzione per almeno 10-14 giorni, grazie all’effetto trascinamento delle infezioni contratte prima dell’introduzione delle nuove misure di mitigazione. In presenza della variante inglese del virus, più rapida del 50% circa nel diffondersi e ormai largamente presente sul territorio nazionale, le misure adottate non porteranno gli stessi benefici riscontrati in passato con il ceppo originario di Wuhan. Le immagini trasmesse oggi dai telegiornali, con gli affollamenti in molte Regioni (Lombardia inclusa, in particolare a Milano, nonostante l’arancione “rafforzato”) dimostrano per l’ennesima volta che solo le restrizioni da zone rossa possono avere un effetto deciso sulla circolazione delle persone: grazie alla quale, e non in altro modo, il Sars-CoV-2 si sposta sul territorio. (M.T.I.)

La mappa del coronavirus in Italia e nel mondo

I dati italiani sono provinciali, i morti per regione. Per il resto del mondo il dato è nazionale
NEWSLETTER
Coronavirus, il punto
I dati ragionati per interpretare l’epidemia in Italia e nel mondo. Le novità scientifiche e sanitarie per capire quando torneremo alla normalità. Ogni venerdì sera. A cura di Luca Salvioli e Biagio Simonetta
cambio  di argomento

Il trend giorno per giorno

Persone con tampone positivo da inizio epidemia. Comprende chi è ancora malato, chi è guarito e chi è deceduto. La variazione giornaliera indica l’andamento del contagio Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Dati totali e casi nuovi giorno per giorno

cambio  di argomento

Il trend settimanale

L’andamento giornaliero (nuovi casi, nuovi decessi, attualmente positivi e guariti) visualizzato in media mobile a 7 giorni

cambio  di argomento

La variazione percentuale giornaliera

Come varia la crescita in termini percentuali dei casi totali giorno per giorno

cambio  di argomento

Tamponi giornalieri e contagiati

I nuovi casi di contagio giorno per giorno in rapporto al numero totale di tamponi giornalieri e in rapporto alle singole persone testate. Nell’ultimo, il dato sui tamponi in media mobile a 7 giorni e il peso dei tamponi che certificano la guarigione. Dal 15/1 nel totale tamponi vengono conteggiati anche i test antigenici

cambio  di argomento

Tamponi molecolari e antigenici

Dal 15/1 vengono comunicati anche i test rapidi antigenici a fianco dei molecolari. Nei due grafici, i dati giornalieri dei differenti test a confronto

cambio  di argomento

Vaccino, i dati per paese

Numero di dosi somministrate nel mondo. Per ogni persona ne occorrono due a distanza di 21 giorni per Pfizer, 28 giorni per Moderna

cambio  di argomento

Le 5 regioni con più casi giornalieri

L'ordine dipende dal numero di nuovi casi oppure, scegliendo il menu, dalla percentuale di positività al tampone o dal rapporto tra nuovi casi e popolazione regionale (dato ogni 100.000 abitanti)

cambio  di argomento

Regioni e province: tutti i trend e i confronti

Dal menu si può scegliere una regione e guardare l’andamento complessivo e quello giorno per giorno di contagi, guarigioni, decessi e tamponi. La selezione delle province consente il confronto fino a 10

cambio  di argomento

L’andamento nelle province con più contagi

Persone con tampone positivo da inizio epidemia. Comprende chi è ancora malato, chi è guarito e chi è deceduto. La variazione giornaliera indica l’andamento del contagio Il numero di casi totali nelle dieci province dove il coronavirus è più diffuso

cambio  di argomento

Il dettaglio per regione e provincia

I dati aggregati per regione. L’ordine nell’elenco è relativo al numero di contagi. Viene indicata la variazione sul giorno precedente, la percentuale sulla popolazione, i morti, i guariti e il numero di tamponi. L’unico dato disponibile a livello provinciale è quello dei contagi

cambio  di argomento

Terapie intensive e ricoveri

Qui sotto è possibile vedere il trattamento sanitario cui sono sottoposti i contagiati per ogni regione: ricoverati, ricoverati gravi (in terapia intensiva) e isolamento domiciliare

TERAPIA
INTENSIVA

+46

+1,82%

Totali 2.571


RICOVERATI
CON SINTOMI

+327

+1,60%

Totali 20.701


ISOLAMENTO
DOMICILIARE

+8.969

+2,07%

Totali 442.540

Qui sotto è possibile vedere il trattamento sanitario cui sono sottoposti i contagiati per ogni regione. Si possono vedere i ricoverati, i ricoverati gravi (in terapia intensiva) e chi è curato in isolamento domiciliare

cambio  di argomento

Il trend di terapie intensive e ricoveri

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, le persone in isolamento domiciliare, la crescita percentuale giornaliera e il rapporto percentuale tra le singole voci

cambio  di argomento

I nuovi ingressi in terapia intensiva

I dati giornalieri e media mobile 7 giorni aggregati a livello nazionale. Per il dettaglio regionale si può selezionare la scelta dall'apposito menu

cambio  di argomento

Il livello di saturazione delle terapie intensive

Posti occupati in rianimazione da pazienti covid per regione. Il ministero della Salute indica il 30% dei posti disponibili come soglia critica, oltre la quale rallenta l’assistenza degli altri pazienti ricoverati

cambio  di argomento

Lombardia, chiamate al 118 per motivi respiratori o infettivi

Il trend degli interventi per problemi respiratori e infettivi gestiti dalle Sale operative regionali (Soreu) dal 1 settembre 2019. Fonte: Areu

cambio  di argomento

Il tasso di letalità per fasce di età

Il tasso di letalità è la percentuale di morti rispetto al totale di coloro che sono risultati positivi al tampone. Qui sotto, la percentuale rispetto al totale per fasce di età. L'aggiornamento è l'ultimo disponibile da parte dell'Iss

cambio  di argomento

Rt per Regione

Il valore Rt, l’indice di trasmissibilità dopo l’adozione di misure di lockdown, indica il numero di infezioni prodotte da una persona nell’arco del suo periodo infettivo

cambio  di argomento

Il contagio nei Paesi europei

La diffusione dei coronavirus in Italia e nel resto d’Europa

cambio  di argomento

La traiettoria degli altri Paesi

Le curve vengono fatte partire dal giorno in cui è stato registrato il centesimo caso. Nel menu puoi selezionare il numero di Paesi da visualizzare, scala lineare o logaritmica, i contagi o i decessi

cambio  di argomento

Il contagio nel mondo, paese per paese

Partito in Cina, il virus si è allargato al resto del mondo. Nella tabella il numero di contagi totali per paese, le vittime e il tasso di letalità (rapporto percentuale tra decessi e contagi certificati)

Torna all'indice