Coronavirus in Italia, i dati e la mappa

Aggiornato al 17 APRILE 2021. Variazioni rispetto al giorno precedente. Dati e formule scaricabili sotto i grafici

NUOVI
CASI

+15.370

+0,40%

Totali  3.857.443

MORTI

+310

+0,27%

Totali  116.676

DIMESSI/
GUARITI

+16.484

+0,51%

Totali  3.235.459

ATTUALMENTE
POSITIVI

-1.430

-0,28%

Totali  505.308

TERAPIA
INTENSIVA

-26

-0,77%

Totali  3.340

RICOVERATI
CON SINTOMI

-643

-2,60%

Totali  24.100

ISOLAMENTO
DOMICILIARE

-761

 -0,16%

Totali  477.868

Cosa dicono oggi i numeri

In data 17 aprile l’incremento nazionale dei casi è +0,40% (ieri +0,41%) con 3.857.443 contagiati totali, 3.235.459 dimissioni/guarigioni (+16.484) e 116.676 deceduti (+310); 505.308 infezioni in corso (-1.430). Ricoverati con sintomi -643 (24.100); terapie intensive -26 (3.340) con 163 nuovi ingressi del giorno. Elaborati 331.734 tamponi totali (ieri 327.704) di cui 182.321 molecolari (ieri 179.644) e 149.413 test rapidi (ieri 148.060) con 101.648 casi testati (ieri 101.576); 15.370 positivi (target 4.311); rapporto positivi/tamponi totali 4,63% (ieri 4,86% - target 2%); rapporto positivi/casi testati 15,12% (ieri 15,69% - target 3%). Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 2.546; Campania 2.232; Puglia 1.525; Lazio 1.378; Sicilia 1.301; Toscana 1.150; Emilia Romagna 1.076; Veneto 940; Piemonte 865. In Lombardia curva +0,32% (ieri +0,31%) con 50.170 tamponi totali (ieri 47.103) di cui 32.743 molecolari (ieri 30.057) e 17.427 test rapidi (ieri 17.046) con 8.988 casi testati (ieri 8.513); 2.546 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 5,07% (ieri 5,16% - target 2%); rapporto positivi/casi testati 28,32% (ieri 28,55% - target 3%); 779.737 contagiati totali; ricoverati -230 (4.901); terapie intensive -5 (723) con 15 nuovi ingressi del giorno; 32.220 decessi (+74). Come ogni sabato analizziamo brevemente i dati della nostra settimana epidemiologica (oggi relativa al periodo10-16 aprile e come sempre rilevata dal sabato al venerdì successivo). Ricordiamo che i dati comunicati ieri dall’Istituto Superiore di Sanità si fermano all’11 aprile, e quindi riflettono ancora il periodo caratterizzato dalla forte anomalia al ribasso generata dalla doppia festività Pasquale. I nostri dati raccontano cosa è accaduto “dopo” il periodo analizzato con i numeri resi noti ieri. Tra il 10 e il 16 aprile i nuovi casi a livello nazionale sono stati 105.634, con un calo modestissimo (-1,8%) rispetto alla settimana precedente. La media dei positivi individuati ogni giorno scende da 15.371 a 15.090: gli ultimi giorni stanno riflettendo una stabilizzazione del contagio e non una ulteriore riduzione. Prosegue invece il calo dei ricoveri in terapia intensiva: i nuovi ingressi in area critica, nel periodo considerato, sono stati 1.396 contro 1.569 della settimana precedente (-11,0%). Le due fotografie dell’epidemia (quella dell’Iss e la nostra) sono state scattate in due periodi diversi soprattutto per quanto riguarda il valore di Rt: il dato ufficiale di 0.85, comunicato ieri e calcolato sui soli positivi sintomatici, si riferisce ai 14 giorni compresi tra il 24 marzo e il 6 aprile. Ed è del tutto compatibile con il range (0.84-0.99) che nello stesso periodo avevamo calcolato giornalmente utilizzando il metodo istantaneo Kohlberg-Neyman (KN). Se però consideriamo i valori di Rt istantaneo KN degli ultimi 10 giorni, non ancora presi in considerazione dai dati ufficiali, vediamo come i valori siano tornati a salire (range 0.79-1.08) con una progressione evidente in particolare dall’11 aprile: la sequenza esatta a partire da questa data è 0.86; 0.88; 0.95; 1.01; 1.03; 1.08 (ultimo dato relativo al 16 aprile). L’andamento riflette la stabilizzazione dell’epidemia (con un valore di 1.0 i nuovi casi restano costanti) che abbiamo già evidenziato con il numero dei positivi rilevati nell’ultima settimana. Sempre nel periodo epidemiologico 10-16 aprile, per quanto riguarda le principali Regioni che abbiamo monitorato negli ultimi 3 mesi, troviamo la Lombardia con un calo del 12,2% dei nuovi casi, a quota 15.554 contro 17.729 della settimana precedente; l’Rt istantaneo della Regione, dopo aver toccato un minimo di 0.73 il 9 aprile, è progressivamente risalito fino a un massimo di 1.03 il 15 aprile, per poi ripiegare a 1.0 il 16 aprile: anche in questo caso ricaviamo un primo segnale di una circolazione del virus in fase di stabilizzazione e non di continua decrescita. In Emilia Romagna i nuovi casi sono stati 7.915 (-11,1%) con un Rt istantaneo di 1.01 alla sera del 16 aprile: il minimo (0.78) risale al 9 aprile. In Veneto i nuovi casi sono stati 6.467, in calo del 10,7% sulla settimana precedente, con l’ultimo valore di Rt a quota 1.01 contro un minimo di 0.73 toccato il 9 e 10 aprile. Infine la Campania, appena riportata in zona arancione dopo il miglioramento dei dati nel periodo considerato dall’Iss: l’ultima, settimana, non presa in considerazione, ha però visto un rialzo del 16,0% dei nuovi casi, saliti a quota 13.366 contro gli 11.513 della settimana precedente. L’Rt istantaneo, alla sera del 16 aprile, segnava 1.14 (il minimo di 0.84 risale all’8 aprile). Proprio questi dati ci consentono di richiamare, ancora una volta, l’importanza di utilizzare i dati più recenti per procedere a restrizioni e allenamenti: per evitare mosse in netta controtendenza rispetto a repentini cambiamenti della fase epidemica, che nell’ultimo anno il Sars-CoV-2 ha più volte dimostrato di saper produrre. (M.T.I.)

La mappa del coronavirus in Italia e nel mondo

I dati italiani sono provinciali, i morti per regione. Per il resto del mondo il dato è nazionale
NEWSLETTER
Coronavirus, il punto
I dati ragionati per interpretare l’epidemia in Italia e nel mondo. Le novità scientifiche e sanitarie per capire quando torneremo alla normalità. Ogni venerdì sera. A cura di Luca Salvioli e Biagio Simonetta
cambio  di argomento

Il trend giorno per giorno

Persone con tampone positivo da inizio epidemia. Comprende chi è ancora malato, chi è guarito e chi è deceduto. La variazione giornaliera indica l’andamento del contagio Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Dati totali e casi nuovi giorno per giorno

cambio  di argomento

Il trend settimanale

L’andamento giornaliero (nuovi casi, nuovi decessi, attualmente positivi e guariti) visualizzato in media mobile a 7 giorni. NOTA: Sul dato del 22 marzo del Trentino Alto Adige sono stati caricati 10.692 casi vecchi per errore mai inseriti, così comunica Protezione civile

cambio  di argomento

La variazione percentuale giornaliera

Come varia la crescita in termini percentuali dei casi totali giorno per giorno

cambio  di argomento

Tamponi giornalieri e contagiati

I nuovi casi di contagio giorno per giorno in rapporto al numero totale di tamponi giornalieri e in rapporto alle singole persone testate. Nell’ultimo, il dato sui tamponi in media mobile a 7 giorni e il peso dei tamponi che certificano la guarigione. Dal 15/1 nel totale tamponi vengono conteggiati anche i test antigenici

cambio  di argomento

Tamponi molecolari e antigenici

Dal 15/1 vengono comunicati anche i test rapidi antigenici a fianco dei molecolari. Nei due grafici, i dati giornalieri dei differenti test a confronto. NOTA: Sul dato del 22 marzo del Trentino Alto Adige sono stati caricati 10.692 casi vecchi per errore mai inseriti, così comunica Protezione civile

cambio  di argomento

Vaccino, i dati per paese

Numero di dosi somministrate nel mondo. Per ogni persona ne occorrono due a distanza di 21 giorni per Pfizer, 28 giorni per Moderna

cambio  di argomento

Le 5 regioni con più casi giornalieri

L'ordine dipende dal numero di nuovi casi oppure, scegliendo il menu, dalla percentuale di positività al tampone o dal rapporto tra nuovi casi e popolazione regionale (dato ogni 100.000 abitanti)

cambio  di argomento

Regioni e province: tutti i trend e i confronti

Dal menu si può scegliere una regione e guardare l’andamento complessivo e quello giorno per giorno di contagi, guarigioni, decessi e tamponi. La selezione delle province consente il confronto fino a 10

cambio  di argomento

L’andamento nelle province con più contagi

Persone con tampone positivo da inizio epidemia. Comprende chi è ancora malato, chi è guarito e chi è deceduto. La variazione giornaliera indica l’andamento del contagio Il numero di casi totali nelle dieci province dove il coronavirus è più diffuso

cambio  di argomento

Il dettaglio per regione e provincia

I dati aggregati per regione. L’ordine nell’elenco è relativo al numero di contagi. Viene indicata la variazione sul giorno precedente, la percentuale sulla popolazione, i morti, i guariti e il numero di tamponi. L’unico dato disponibile a livello provinciale è quello dei contagi.NOTA: Sul dato del 22 marzo del Trentino Alto Adige sono stati caricati 10.692 casi vecchi per errore mai inseriti, così comunica Protezione civile

cambio  di argomento

Terapie intensive e ricoveri

Qui sotto è possibile vedere il trattamento sanitario cui sono sottoposti i contagiati per ogni regione: ricoverati, ricoverati gravi (in terapia intensiva) e isolamento domiciliare

TERAPIA
INTENSIVA

-26

-0,77%

Totali 3.340


RICOVERATI
CON SINTOMI

-643

-2,60%

Totali 24.100


ISOLAMENTO
DOMICILIARE

-761

-0,16%

Totali 477.868

Qui sotto è possibile vedere il trattamento sanitario cui sono sottoposti i contagiati per ogni regione. Si possono vedere i ricoverati, i ricoverati gravi (in terapia intensiva) e chi è curato in isolamento domiciliare

cambio  di argomento

Il trend di terapie intensive e ricoveri

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, le persone in isolamento domiciliare, la crescita percentuale giornaliera e il rapporto percentuale tra le singole voci

cambio  di argomento

I nuovi ingressi in terapia intensiva

I dati giornalieri e media mobile 7 giorni aggregati a livello nazionale. Per il dettaglio regionale si può selezionare la scelta dall'apposito menu

cambio  di argomento

Il livello di saturazione delle terapie intensive

Posti occupati in rianimazione da pazienti covid per regione. Il ministero della Salute indica il 30% dei posti disponibili come soglia critica, oltre la quale rallenta l’assistenza degli altri pazienti ricoverati

cambio  di argomento

Lombardia, chiamate al 118 per motivi respiratori o infettivi

Il trend degli interventi per problemi respiratori e infettivi gestiti dalle Sale operative regionali (Soreu) dal 1 settembre 2019. Fonte: Areu

cambio  di argomento

Il tasso di letalità per fasce di età

Il tasso di letalità è la percentuale di morti rispetto al totale di coloro che sono risultati positivi al tampone. Qui sotto, la percentuale rispetto al totale per fasce di età. L'aggiornamento è l'ultimo disponibile da parte dell'Iss

cambio  di argomento

Rt per Regione

Il valore Rt, l’indice di trasmissibilità dopo l’adozione di misure di lockdown, indica il numero di infezioni prodotte da una persona nell’arco del suo periodo infettivo

cambio  di argomento

Il contagio nei Paesi europei

La diffusione dei coronavirus in Italia e nel resto d’Europa

cambio  di argomento

La traiettoria degli altri Paesi

Le curve vengono fatte partire dal giorno in cui è stato registrato il centesimo caso. Nel menu puoi selezionare il numero di Paesi da visualizzare, scala lineare o logaritmica, i contagi o i decessi

cambio  di argomento

Il contagio nel mondo, paese per paese

Partito in Cina, il virus si è allargato al resto del mondo. Nella tabella il numero di contagi totali per paese, le vittime e il tasso di letalità (rapporto percentuale tra decessi e contagi certificati)

Torna all'indice